APERTO TUTTO L'ANNO
IT EN DE FR ES RU PL

Itinerari

Itinerari

HOME > Itinerari > La Costa Abruzzese

La Costa Abruzzese

La costa Abruzzese presenta una notevole eterogeneità, arenili di finissima sabbia dorata e tratti pietrosi, raffinati lungomari e riserve selvagge, in cui il biotopo con le sterpaglie della macchia mediterranea restano ancora intatte.

*** Provincia di Teramo – Le “Sette Sorelle”: *** I 50 Km di finissima sabbia dorata rendono l’ampia e sicura spiaggia teramana, con le sue acque cristalline, lo sfondo ideale per una vacanza all’ insegna del relax e del divertimento. Il litorale alterna tratti di incontaminata bellezza naturale a splendidi lungomari, noleggi e scuole di windsurf, barca a vela e canoe, adatti sia agli amanti della natura sia agli sportivi.

biotopo-martinsicuro.jpg   Martinsicuro: Pur essendo divenuto comune solo nel 1963, Martinsicuro vanta origini antichissime, testimoniate da tracce di insediamenti riferibili all’ età del bronzo. Per questa ragione presenta albuni monumenti di grande interesse tra cui un bellissimo Torrione ornato da fregi rinascimentali. Muovendo da nord, una volta superato il confine con le Marche, è il primo dei sette centri balneari della provincia di Teramo che, con la sua spiaggia ampia e sabbiosa, buone atrezzature alberghiere e sportive, accoglie il turista per una vacanza tranquilla e divertente.

albaadriatica-pistaciclabile.jpg  Alba Adriatica: Creato nel 1956 a seguito del distacco da Tortoreto, pur essendo un comune giovane, Alba Adriatica si segnala per le capacità imprenditoriali dei suoi abitanti. Lo testimonia la sua spiccata vocazione turistica, che ne fa uno dei centri balneari più importanti della provincia. Caratteristica la folta e ombreggiante pineta, località ricca di pub e chalet, dall’ ampia passeggiata e la larga pista ciclabile.

tortoreto-sirena.jpg  Tortoreto Lido: Lo sfruttamento turistico della costa ha permesso al comune di divenire una stazione balneare di grande richiamo con la sua spiaggia ornata di palme e pini marini, numerosi alberghi, camping, discoteche, campi sportivi e un bellissimo parco acquatico. 

giulianova-lungomare.jpg  Giulianova Lido: Glorioso il passato, testimoniato da numerosi monumenti, importante il ruolo del presente, che la caratterizza come uno dei centri balneari più importanti della provincia, con il suo ampio porto, una buona struttura per l’attracco e l’ormeggio di imbarcazioni e un’ ampia passeggiata aperta al pubblico. La citta’ alta offre, oltre ai numerosi negozi, gallerie d’arte e botteghe antiquarie, una Pinacoteca comunale con dipinti molto interessanti, un imponente Duomo rinascimentale, un suggestivo Torrione e dei bei resti delle antiche mura medievali.

roseto.jpg  Roseto degli Abruzzi: Ubicato alla foce del fiume Vomano, Roseto è un centro turistico ed industriale di grande importanza. La sua storia è legata a quella del borgo murato di Montepagano, l’antico municipio. Infatti, all’indomani dell’Unità d’Italia, la chiesa ricettizia divise il litorale in quote che, concesse in enfiteusi, costituirono il primo nucleo dell’attuale abitato. Per il suo mare e le sue strutture ricettive, Roseto è uno dei centri balneari più importanti della provincia. Spiaggia ben attrezzata, con porticciolo turistico e una bella villa comunale. Tra i monumenti sono da ricordare: la Chiesa SS. Annunziata, La Chiesa S. Antimo e la Civica Raccolta d’Arte. Tra le manifestazioni di grande importanza è il Torneo Estivo di basket.

pineto.JPG  Pineto: Noto centro di mare, Pineto deriva il nome dalla bella e lunga pineta mediterranea che ne segna il litorale. La città ha avuto uno sviluppo recente e più che per le scarse vestigia storiche si caratterizza per la ricca offerta di servizi turistici e per le spiagge. Tra i monumenti da visitare la bella Torre del Cerrano.

silvi-marina.jpg  Silvi: La piccola e storica Silvi giace arroccata su un colle fortificato da cui domina il cenro balneare ononimo, parte del suo comune, e la costa. Fu una roccaforte romana e poi una proprietà degli Acquaviva. Vittima delle frequenti invasioni turche, ancora ogi rievocate durante El Cencialone, la principale festa che la anima, legò le sue vicende storiche al ben più importante centro di Atri. Divenne comune autonomo solo all’ inizio del XIX secolo, quando iniziò a svilupparsi verso il mare. Silvi Marina è una delle più note località di are della costa abruzzese, ricca di strutture e divertimenti. Tra i monumenti di rilievo è da ricordare la Cattedrale di San Salvatore. Importante nella gastronomia del luogo la liquirizia.

Provincia di Pescara:

santangelo.jpg  Citta’ S. Angelo: Nata probabilmante su rovine romane, arroccata su un colle a pochi metri dalla costa, la città è uno dei borghi più suggestivi d’Abruzzo, grazie alle mura, alle antiche porche cittadine e agli stretti viottolii che la costellano. Scendendo al Litorale si trova Marina, estensione al mare del nucleo storico e vivace centro balneare. Da visitare la Collegiata di San Michele Arcangelo, la Chiesa di San Michele, il Convento Francescano, ogi sede del Municipio, le Chiese di Sant’Agostino, San Bernardo e Santa Chiara.

pescara.jpg  Pescara: Pescara è una città dal volto moderno e industriale, nata nel 1926 dall’ unione di due centri, non priva di un importante settore turistico e industriale che interessa sopprattutto la zona a nord di Porto Canale. Si ricorda come cità natale di D’Annunzio, di cui conserva la celebre casa d’origine, oggi adibita a museo, a cui inevitabilmente dedica l’Università e il Teatro. Pescara, grazie alla areoporto, alla moderna stazione ferroviaria e al porto turistico, è il fulcro delle comunicazioni della regione. Da visitare: la Piazza I Maggio, Corso Umberto, Corso Vittorio Emanuele con i numerosi negozi, il Tempio della Conciliazione, il Santuario della Madonna del Rosario, il Museo Civico e il Museo delle Genti d’Abruzzo, la Casa di D’annunzio e la pineta dannunziana.

ortona.jpg  Ortona: dopo Francavilla la costa cambia aspeto e diventa alta e frastagliata. Dal porto di Ortona, fulcro peschereccio dell’economia locale,  è possibile imbarcarsi per le Isole Tremiti. Il centro marinaro di antichissima origine, sorge su un promontorio che domina il mare.

montesilvano.JPG  Montesilvano: La città è divisa in Montesilvano Colle, centro storico della Cittadina e Montesilvano Marina, sulla Riviera Adriatica. La storia di Montesilvano ha inizio nel Medioevo, nelle vesti di un piccolo centro dedito alla pesca, che ha sviluppato solo negli ultimi decenni il settore turistico-alberghiero. Il borgo fortificato medievale ospita alcune interessanti chiese, quali: la Chiesa di San Michele Arcangelo, S. Maria del Carmine ed extra moenia la Chiesa della Madonna della Neve, dove sono conservati rafinati affreschi. Tra le Manifestazioni folkloristiche da ricordare la festa di Sant’Antonio e quella dedicata alla Madonna della Neve.

Provincia di Chieti:

casalbordino.JPG  Casalbordino: A pochi chilometri da Vasto, il paese è incastonato tra i fiumi Osento e Sinello. L’economia del comune è a carattere prevalentemente agricolo, con colture tipiche dell’ agricoltura mediterranea, ma da alcuni decenni è cresciuto notevolmente il settore turistico grazie alle belle spiagge del Lido e alla buona attività alberghiera. Da visitare nei pressi del borgo il Santuario della Madonna dei Miracoli. Numerosi ritrovamenti testimoniano un remoto insediamento romano. Tra le feste da ricordare la Festa della Madonna dei Miracoli e la culinaria sagra delle Vongole. A pochi chilometri dal mare e alle spalle il maestoso massiccio della Majella, Casalbordino è geograficamente adagiata sull’ immaginario percorso che collega le ricchezze naturali d’Abruzzo, le cime più rigogliose della dorsale appennica e i placidi e a tratti selvaggi litorali adriatici.

fossacesia.JPG  Fossacesia: Il comune si divide in due distinti insediamenti abitativi, il primo sulla collina che costeggia la costa del fiume Sangro, l’altro sul mare. Suggestiva è la spiaggia con la Punta della Baia del Cavalluccio. Fossacesia sorge nell’ XI secolo in seguito alla colonizzazione monastica dei benedettini. Tra i monumenti da visitare l’ Abbazia di San Giovanni in Venere, a picco sul mare, strettamente legata alla storia del borgo e ancora oggi uno dei monumenti più rinomati d’Abruzzo. Tra le Feste paesane sono da ricordare la Sagra degli Arrosticini e della Marrocca, la Festa dell’ Albero e la Sagra dell’Uva.

vasto_trabocco.jpg  Vasto: Vasto è una delle più importanti realtà della provincia di Chieti, situata su un colle che lentamente degrada verso il mare. La leggenda narra che Diomede, re d’ Etolia, dopo l’assedio di Troia si esiliò volontariamente dalla sua Patria, per stanziarsi con le sue genti nell’ Italia Meridionale, e più specificatamente ad Histonium, oggi conosciuta col nome di Vasto. Da sempre città commerciale grazie al fiorente porto, questa cittadina è importante per le testimonianze artistiche. Tra le feste da ricordare sono la Festa di San Lorenzo, la festa di Santa Maria Stella Maris (con la processione di barche), la Sagra delle Sagne e Fagioli, la Sagra del Cocomero, il Toson d’Oro, la Festa del Ritono e la Sacra Spina.

sal-salvo-marina.jpg  San Salvo Marina: Il comune è situato nei pressi del Fiume Trigno. Ha origine intorno all’ XI secolo, in seguito all’opera di colonizzazione dei monaci benedettini, che edificarono un maestoso monastero andato distrutto. Il nucleo antico è situato su un’altura dominante la piana del Trigno, tra uliveti, vigneti e pescheti, con un meraviglioso panorama sull’ Adriatico. Lungo la costa si è sviluppata San Salvo Marina, fiorente stazione balneare. Tra le feste da ricordare quella di San Rocco, Le Some, i Fuoch di San Tommaso, la Sagra del Pesce e il Raduno delle Bande.

torino-di-sangro.jpg  Torino di Sangro: Il paese si trova nelle vicinanze del mare tra le foci dei fiumi Sangro e Osento. La Marina di Torino di Sangro si è andata progressivamente sviluppando, nel corso degli anni, divenendo una principale meta del turismo estivo.  Tra le feste da ricordare sono: La Mattinata del Viso Adorno, la Sagra dell’ Uva, e la Festa di Maria Santissima di Loreto.